Quiz patente online » Teoria Patente » Cinture di sicurezza, Airbag, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza

Cinture di sicurezza, Airbag, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza

Avete capito bene l'argomento Uso delle luci, Spie e Simboli, ossia l'argomento affrontato nella passata lezione? E avete fatto tantissimi quiz per dimostrare a voi stessi che tutto è stato ben capito? Se la risposta ad entrambe queste domande è "si", potete passare al nuovo argomento che affronteremo nel corso di questa lezione, ossia Cinture di sicurezza, Airbag, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza.

Cinture di sicurezza, Airbag, Sistemi di ritenuta per bambini e Poggiatesta

Cinture di sicurezza, Airbag, Sistemi di ritenuta per bambini e Poggiatesta

Iniziamo la lezione parlando delle cinture di sicurezza, dell'airbag, dei sistemi di ritenuta per bambini e dei poggiatesta, tutte cose visibili nella foto qui in alto. Passeremo ad analizzare la funzione del casco protettivo e dell'abbigliamento di sicurezza nella seconda parte di questa lezione. Siete pronti? Allora iniziamo subito!

Uso delle cinture di sicurezza

Partiamo, dunque, vedendo cosa sono e a cosa servono le cinture di sicurezza. Molti di voi già le conosceranno, in quanto non è raro che, salendo in macchina con un vostro parente o amico, quest'ultimo vi abbia detto la classica frase "allaccia la cintura".

Cinture di sicurezza

In ogni caso, le cinture di sicurezza (visibili nella foto in alto) sono dei dispositivi di sicurezza ancorati all'interno dell'auto ed hanno lo scopo di mantenere il corpo attaccato al sedile in caso di urto violento, evitando che il conducente o i passeggeri vadano a urtare parti interne del veicolo, o che siano proiettati contro il parabrezza oppure all'esterno dell'autovettura, in caso di d'improvvisa frenata o di urto violento.

Pertanto le cinture di sicurezza devono essere utilizzate in qualsiasi situazione di marcia e devono essere indossate sia dal conducente che dai passeggeri delle autovetture che ne siano dotate. Da sottolineare che l'obbligo di allacciare le cinture di sicurezza vale anche se il veicolo è dotato di airbag e vale non solo per i passeggeri dei sedili anteriori ma anche per quelli dei sedili posteriori.

Vi ricordiamo, infine, che sono previste sanzioni per chi, pur facendo uso della cintura di sicurezza, ne ostacoli o alteri il normale funzionamento. Inoltre le cinture di sicurezza devono essere di tipo omologato e mantenute sempre efficienti. Pertanto è richiesto un periodico controllo del loro stato di usura e di efficienza. Ne va della vostra vita e di quella dei vostri passeggeri, quindi, prestate molta attenzione!

Categorie di persone non obbligate ad agganciare le cinture di sicurezza

Ci preme, inoltre, sottolineare che esistono alcune categorie di persone che non sono obbligate ad agganciare le cinture di sicurezza. Nello specifico non sono obbligate ad agganciare la cintura di sicurezza:

  • le donne in stato di gravidanza con particolari condizioni di rischio certificate;
  • le persone che soffrono di particolari malattie certificate;
  • gli istruttori di guida nello svolgimento della loro professione.

Pertanto, se quando andrete a fare le lezioni di guida vedrete che il vostro istruttore non ha la cintura di sicuzza allacciata, non fategli una ramanzina. Lui può!

Airbag

Airbag

E l'airbag cos'è? E a cosa serve? Vediamolo subito. L'airbag (visibile nella foto in alto) è un cuscino gonfiabile di nylon o altro materiale sintetico che entra in funzione in caso di incidente stradale con urto violento per limitare i danni agli occupanti del veicolo per urti contro superfici interne del veicolo.

Un'altra domanda che potreste porvi è "ma come si attiva?". In realtà l'airbag non va attivato manualmente bensì si gonfia automaticamente in pochi millisecondi grazie al comando di un sensore. Vi ricordiamo, infine, che l'airbag può essere pericoloso se si attiva mentre non si indossa la cintura di sicurezza e che talvolta può essere disattivabile.

Sistemi di ritenuta per bambini

Sistemi di ritenuta per bambini

Quanto ai sistemi di ritenuta per bambini, va precisato che i bambini di età inferiore a 3 anni non possono viaggiare su autovetture sprovviste degli idonei sistemi di ritenuta mentre i bambini di altezza inferiore a 1,50 metri, quando sono trasportati su una autovettura, devono essere trattenuti da sistemi di ritenuta omologati, adeguati alla loro statura e peso. Infatti i sistemi di ritenuta per bambini sono classificati in gruppi, in funzione del peso del bambino che possono accogliere, e devono essere di tipo omologato e mantenuti sempre efficienti.

Inoltre se un'autovettura è munita di airbag, è possibile trasportare bambini sul sedile anteriore assicurati ad idoneo seggiolino solo se il veicolo è dotato di comando per disattivare l'airbag stesso. Quindi nei veicoli dotati di airbag con comando di disabilitazione, prima di sistemare sul sedile anteriore un seggiolino per bambini (con lo schienale rivolto verso il parabrezza), bisogna disattivare l'airbag.

Mentre nei veicoli che non sono muniti del comando per disabilitare l'airbag dal lato passeggero, il seggiolino per bambini non deve essere sistemato sul sedile anteriore, con lo schienale rivolto verso la strada, in quanto molto pericoloso.

Funzione del poggiatesta

Poggiatesta

E il poggiatesta cos'è? E a cosa serve? Il poggiatesta, visibile nella foto in alto, è un dispositivo di sicurezza posto all'interno dell'auto, più precisamente sulla spalliera dei sedili. Questo dispositivo, infatti, è utile per prevenire il colpo di frusta (ossia un movimento brusco del collo in avanti ed indietro che può causare lesioni o fratture), ma solo se viene regolato correttamente, sia in altezza che in inclinazione.

Casco protettivo e abbigliamento di sicurezza

Passiamo, dunque, a vedere in cosa consiste l'abbigliamento di sicurezza e in che modo ogni singolo capo svolge la sua funzione protettiva. Parleremo, pertanto, del casco protettivo e degli stivali, dei guanti e delle giacche ad uso motociclistico.

Uso del casco

Casco

Partiamo, dunque, dal casco protettivo, visibile in alto. L'uso del casco è necessario per ridurre gli effetti di eventuali urti alla testa e per proteggere il viso da traumi e lesioni in caso di incidente. Inoltre è bene che il casco sia dotato di visiera, in quanto quest'ultima protegge il viso e gli occhi da impatti con insetti.

Ma chi è obbligato ad indossare il casco? Il casco è obbligatorio per i conducenti e i passeggeri di ciclomotori a due ruote, anche se maggiorenni, e per i conducenti e i passeggeri di motocicli non dotati di cellula di sicurezza e di dispositivi di ritenuta.

Vi ricordiamo, infine, che il casco deve essere indossato anche per spostamenti brevi e a bassa velocità ed anche a bordo dei quadricicli a motore privi di carrozzeria (ossia i Quad). Il conducente che non indossa il casco è soggetto alla decurtazione di punti dalla patente di guida.

Inoltre il casco deve essere di taglia corretta e, durante la marcia, deve essere sempre correttamente allacciato in quanto indossare il casco in modo errato o senza averlo correttamente allacciato può comportare gravi rischi alla salute in caso di caduta o incidente.

Pulizia e sostituzione del casco

Ma il casco è per sempre (come i diamanti :)? La risposta è no! Infatti qualora il casco dovesse subire un forte urto, anche se non mostra deformazioni sulla calotta esterna, va sostituito. Inoltre bisogna considerare che il casco subisce un processo di invecchiamento dovuto a luce e calore.

E per quanto riguarda la sua pulizia? La pulizia del casco deve essere effettuata con detersivi non corrosivi e, pertanto, non deve essere assolutamente pulito con solventi o con benzina. Occorre, inoltre, tener presente che la robustezza della calotta esterna potrebbe essere compromessa da solventi presenti in vernici o colle. Quindi, occhio!

Per quanto riguarda la visiera del casco, quest'ultima deve garantire la perfetta visione con qualunque condizione di luce o illuminazione e deve essere sostituita se rigata o danneggiata. A questo punto qualcuno di voi potrebbe chiedersi se esista il pericolo che la visiera si appanni, non consentendo di vedere più la strada. La risposta è "no" poiché il sistema di aerazione del casco consente di limitare il pericolo di appannamento della visiera.

Stivali ad uso motociclistico

Stivali ad uso motociclistico

Passiamo, dunque, agli stivali ad uso motociclistico (visibili nella foto in alto). Quest'ultimi sono omologati secondo norme internazionali per permettere una giusta protezione di piedi e caviglie quando si è alla guida di veicolo a due ruote. Infatti questi stivali sono progettati per ridurre gli effetti di distorsioni in caso di appoggio impreciso dei piedi e per proteggere i piedi da abrasioni sull'asfalto in caso di caduta, proteggendo anche le articolazioni della caviglia dal freddo.

Vi ricordiamo, infine, che queste calzature sono progettate per non scalzarsi in caso di caduta e sono prive di nastri liberi o stringhe (ossia i lacci) per evitarne l'aggancio alle pedivelle dei motocicli (ossia gli elementi metallici che collegano il movimento centrale ai pedali).

Guanti ad uso motocilcistico

Guanti ad uso motociclistico

Guidando ciclomotori o motocicli è consigliabile utilizzare anche i guanti protettivi per le mani. Infatti i guanti da motociclisti omologati proteggono in particolar modo il dorso della mano in caso di impatto con corpi duri e il palmo della mano in caso di caduta con strisciamento sull'asfalto.

Questi guanti garantiscono la giusta sensibilità durante la guida, una presa più sicura sui comandi ed hanno speciali sistemi di aggancio per impedire il loro sfilamento in caso di caduta. Inoltre i guanti da motociclisti possono avere imbottiture diverse a seconda della stagione. Infatti, quando si circola a bordo di un motociclo, è opportuno indossare gli specifici guanti anche d'estate.

Giacche ad uso motociclistico

Giacche ad uso motociclistico

Quanto alle giacche ad uso motociclistico, quest'ultime hanno inserti rigidi protettivi in corrispondenza delle articolazioni (ossia in corrispondenza di spalle e gomiti) e garantiscono un'adeguata protezione all'abrasione in caso di scivolamento sull'asfalto. Infatti gli indumenti ad uso motociclistico omologati sono sottoposti a prove di resistenza al taglio e all'abrasione da impatto.

Conclusione

E per quanto riguarda l'argomento n° 19, ossia cinture di sicurezza, airbag, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza, è tutto! A questo punto non vi resta che esercitarvi con i quiz su cinture di sicurezza, airbag, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza prima di passare all'argomento patenti di guida, sistema sanzionatorio, documenti di circolazione, uso di lenti e altri apparecchi.

Autore: Valentino Nufrio - Aggiornato il 2018-10-23 11:15:32 - Inserisci un commento
Commenti
Elena
Scritto il 10-12-2017 22:22:39

Quando troviamo responsabilità civile, l'assicurazione, classifica patenti?

Qpo
Scritto il 20-12-2017 01:29:27

Elena presto verranno inseriti anche gli argomenti mancanti. Continui a seguirci!

Marco
Scritto il 24-12-2017 12:20:38

Salve, grazie di tutto, sono arrivato a questo punto e vorrei continuare. Solo che non ho idea di quali altri argomenti mancano o tra quanto verra completato il sito. Siete in grado di potermi gentilmente dirmi quali argomenti mancano in modo da poter andare avanti da solo? Sono proprio bloccato ora. Saluti.

Maria
Scritto il 30-12-2017 00:02:26

Salve, entro quando saranno inseriti tutti gli argomenti? Spiegate benissimo!

Qpo
Scritto il 07-01-2018 19:54:09

Marco in tutto gli argomenti sono 25, quindi mancano ancora 6 argomenti. Per sapere quali sono le consigliamo di andare alla pagina "quiz patente per argomento" dove può trovare tutto l'elenco.

Qpo
Scritto il 07-01-2018 20:07:44

Grazie Maria. Stiamo cercando di terminare il prima possibile. Buona continuazione!

Rodrigue
Scritto il 19-02-2018 17:55:08

Salve non mi è chiaro questo passaggio "Inoltre se un'autovettura è munita di airbag, è possibile trasportare bambini sul sedile anteriore assicurati ad idoneo seggiolino solo se il veicolo è dotato di comando per disattivare l'airbag stesso. Quindi nei veicoli dotati di airbag con comando di disabilitazione, prima di sistemare sul sedile anteriore un seggiolino per bambini (con lo schienale rivolto verso il parabrezza), bisogna disattivare l'airbag. Mentre nei veicoli che non sono muniti del comando per disabilitare l'airbag dal lato passeggero, il seggiolino per bambini non deve essere sistemato sul sedile anteriore, con lo schienale rivolto verso la strada, in quanto molto pericoloso." 1)perchè dissativare l'airbag in presenza dei bambini sul sedile anteriore? 2)schienale rivolto verso la strada o parabrezza (ma non deve regolato nello stesso senso del sedile a cui abbinato??) 3) il seggiolino nel caso di postazione posteriore, si mette sul quale lato?

Qpo
Scritto il 03-03-2018 10:13:40

Rodrigue il seggiolino non va posizionato nello stesso senso del sedile anteriore bensì al contrario, ossia con lo schienale rivolto verso la strada. Ma questo va fatto solo se c'è la funzione per disattivare l'airbag, in quanto l'attivazione dell'airbag potrebbe spingere il bambino contro il sedile su cui è posizionato, causandone il soffocamento. Quanto all'ultima sua domanda, in caso lo posizionasse dietro, può metterlo sul lato che preferisce, anche se, per la sicurezza del bambino, sarebbe meglio metterlo nella postazione centrale.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.