Quiz patente online » Teoria Patente » Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente

Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente

Com'è andata con la precedente lezione sulle Categorie Patenti? Se la risposta è "benissimo" potete passare allo studio dell'argomento Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente, che analizzeremo nel corso di questa lezione. Vedremo, dunque, tutte le possibili cause di incidenti e i comportamenti da adottare per evitarli. Pertanto dovrete aprire bene le orecchie! Qui non c'è in gioco solo l'esito del vostro esame ma c'è in gioco, soprattutto, la vostra vita e quella dei vostri cari. Quindi fate estremamente attenzione a ciò che stiamo per dirvi.

Cause di incidenti dovuti alla struttura della strada

Cause di incidenti dovuti alla struttura della strada

Partiamo, dunque, vedendo quali sono le cause di incidenti dovuti alla struttura della strada. Causa probabile di incidenti dovuti alla struttura della strada può essere:

  • la ristrettezza della strada (ossia una strettoia);
  • il fondo stradale deformato o scivoloso;
  • la presenza di strettoie non segnalate da appositi segnali;
  • la mancata segnalazione degli incroci tramite segnali stradali;
  • la mancanza di segnaletica orizzontale.

Pertanto, circolando sulle strade, è fondamentale tenere sempre gli occhi ben aperti!

Cause dei tamponamenti

Tamponamento

E le possibili cause di un tamponamento quali sono? Prima di rispondere a questa domanda è bene sottolineare il significato del termine "tamponamento". Si parla di tamponamento quando un veicolo riceve un urto posteriore da un altro veicolo.

I tamponamenti stradali avvengono principalmente per la forte velocità, se non si rispetta la distanza di sicurezza e per la disattenzione dei conducenti. Pertanto, per evitare di tamponare il veicolo che procede davanti a voi dovrete prestare sempre molta attenzione, procedere a velocità moderata e rispettare la famosa distanza di sicurezza. Tutto qui!

Comportamenti da adottare in caso di pioggia

Passiamo, dunque, ad analizzare i comportamenti da adottare in caso di pioggia. In caso di pioggia occorre:

  • ridurre la velocità, soprattutto in curva;
  • aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che sta davanti;
  • evitare di frenare in modo improvviso ed energico;
  • manovrare con prudenza lo sterzo;
  • tenere in funzione i tergicristalli;
  • evitare l'appannamento dei vetri;
  • accendere le luci anabbaglianti, in caso di pioggia intensa.

Aquaplaning

Aquaplaning

Parlando dei comportamenti da adottare in caso di pioggia non possiamo non parlare anche del fenomeno dell'aquaplaning. Aquaplaning vuol dire letteralmente "slittamento sull'acqua" e questo fenomeno si verifica quando sulla strada c'è una gran quantità d'acqua, in genere piovana (o di altra natura), che non permette alle ruote di toccare il manto stradale.

A questo punto qualcuno di voi potrebbe obiettare dicendo "ma come è possibile che un veicolo, che di certo ha un notevole peso, possa galleggiare sull'acqua?". Ciò è possibile, anche se si verifica più facilmente nei veicoli più leggeri. Le cause di questo galleggiamento sono: lo strato d'acqua presente sul manto stradale; l'eccessiva velocità del veicolo; pneumatici in pessime condizioni d'usura e di pressione.

Quindi, adesso che sapete le cause, saprete anche come comportarvi dopo un temporale o in caso di temporale in corso. Innanzitutto, prima di partire, dovrete controllare che le ruote non siano lisce e che siano gonfiate alla perfezione, in quanto questo fenomeno inizia a velocità più bassa se il pneumatico è molto consumato. A questo punto potrete partire, viaggiando però a velocità moderata poiché potreste trovare improvvisamente una pozza d'acqua davanti a voi che potrebbe scatenare questo pericoloso fenomeno.

Ma perché il fenomeno dell'aquaplaning è tanto pericoloso? Semplice, l'auto diventa ingovernabile e, pertanto, frenare o girare il volante è perfettamente inutile. Le uniche cose da fare in questo caso sono: tenere il volante ben saldo; sollevare il piede dall'acceleratore; aspettare che le ruote riprendano nuovamente aderenza.

Comportamenti da adottare su strade coperte di neve

Comportamenti da adottare su strade coperte di neve

Anche le strade ghiacciate o coperte di neve, così come quelle coperte d'acqua, rappresentano una situazione alquanto pericolosa. Pertanto su strade ghiacciate o coperte di neve occorre:

  • montare gli pneumatici invernali su tutte le ruote oppure le catene sulle ruote motrici;
  • procedere a velocità moderata;
  • aumentare la distanza di sicurezza;
  • distanziarsi dalla traiettoria dei veicoli che si incrociano e dagli ostacoli;
  • in discesa, procedere con marce basse;
  • usare maggiore attenzione nel transito su zone in ombra (ossia su zone dove non batte il sole);
  • innestare la doppia trazione, se il veicolo ne è provvisto;
  • evitare brusche manovre, come brusche accelerazioni, frenate improvvise ecc.

Comportamenti da adottare in caso di infossamento su neve o sabbia

E se doveste infossarvi sulla neve? In caso di infossamento su neve, o sabbia, non riuscendo a partire con la prima marcia è opportuno innestare una marcia superiore (ossia la seconda) ed è consigliabile inserire sotto la ruota che slitta qualcosa che faccia attrito, come pezzi di legno, tappeti del veicolo, ecc.

Comportamenti da adottare in caso di nebbia fitta

E in caso di nebbia fitta, che fare? In caso di nebbia fitta è opportuno:

  • lasciarsi guidare dalla segnaletica orizzontale;
  • procedere ad una velocità adeguata alla visibilità;
  • fermarsi, se necessario, fuori dalla carreggiata;
  • evitare di fermarsi sulla carreggiata, se non per cause di forza maggiore. Se costretti a fermarsi sulla carreggiata, è necessario usare la segnalazione luminosa di pericolo (ossia le quattro frecce lampeggianti simultaneamente);
  • accendere la luce posteriore per nebbia e i proiettori fendinebbia o, in mancanza, quelli anabbaglianti;
  • guidare con la massima prudenza e concentrazione.

Comportamenti da adottare percorrendo un tunnel o un traforo

Comportamenti da adottare percorrendo un tunnel o un traforo

Percorrendo un lungo tunnel o traforo, in caso di formazione di lunghe file di veicoli, è opportuno aumentare la distanza di sicurezza, per scongiurare, in caso d'incendio, il rapido propagarsi delle fiamme. Inoltre, in caso d'incendio, bisogna abbandonare velocemente il veicolo, seguendo la segnaletica che porta alle vie di fuga o ai luoghi sicuri protetti da porte tagliafuoco, ed attenersi alle istruzioni vocali del personale di servizio o dei vigili del fuoco, per evitare di incamminarsi nella direzione sbagliata.

Segnale di Via di fuga e di Estintore

A tal proposito occorre analizzare i due segnali qui in alto, entrambi posti all'interno delle gallerie. Il primo pannello a sinistra, ossia il segnale di Via Di Fuga, indica, appunto, la presenza di una via di fuga per uscire dalla galleria mentre il pannello in alto a destra, ossia il segnale di Estintore, indica, appunto, la presenza di un estintore.

Comportamenti da tenere quando si deve far salire o scendere un passeggero

Comportamenti da tenere quando si deve far salire o scendere un passeggero

Anche quando si deve far salire o scendere un passeggero dal veicolo bisogna adottare dei comportamenti atti ad evitare incidenti. Pertanto, quando si deve far salire o scendere un passeggero dal veicolo, bisogna farlo attendere fino a che il veicolo sia completamente fermo e bisogna aprire la portiera solamente quando non si causa pericolo agli altri utenti della strada.

A questo punto è opportuno che il passeggero scenda dal lato del marciapiede o, in mancanza del marciapiede, dal lato opposto al traffico. Quando, invece, a salire o scendere dal veicolo è un bambino, è opportuno che vi sia il controllo di un adulto.

Comportamenti da tenere quando si è coinvolti in un incidente stradale

Comportamenti da tenere quando si è coinvolti in un incidente stradale

Passiamo, dunque, ad analizzare i comportamenti da tenere quando si è coinvolti in un incidente stradale. Il conducente coinvolto in un incidente stradale ha l'obbligo di fermarsi e di prestare assistenza agli eventuali feriti (compresi gli animali) e deve fornire le proprie generalità (ossia nome, cognome ecc.) e gli estremi della patente, della targa e dell'assicurazione del veicolo alle persone danneggiate.

Inoltre il conducente coinvolto in un incidente stradale deve evitare che vengano modificate le tracce (esempio spostando subito il veicolo sul marciapiede), se occorre ricostruire la dinamica dell'incidente, e per la denunzia (ossia la comunicazione) all'assicurazione può avvalersi degli appositi moduli prestampati forniti dalla propria assicurazione.

Comportamenti da tenere per evitare incidenti

A questo punto non ci resta che analizzare gli altri comportamenti da tenere per evitare incidenti. Questi comportamenti sono tutti di facile comprensione ed intuizione, ma è sempre bene ribadirli. Innanzitutto, per evitare incidenti, è necessario evitare di fare da soli interventi di manutenzione che richiedono, invece, l'intervento di personale specializzato (esempio la manutenzione della pompa di iniezione del proprio veicolo).

Può causare incidenti anche aumentare le prestazioni del proprio veicolo, aumentando, ad esempio, la cilindrata del motore oppure modificando le impostazioni elettroniche della centralina che controlla l'iniezione di carburante. Sempre al fine di evitare incidenti, occorre considerare che:

  • la distanza percorsa durante il tempo di reazione varia con la velocità (come già spiegato nella lezione sulla Distanza Di Sicurezza);
  • la spia rossa dell’olio di lubrificazione del motore non deve rimanere sempre accesa;
  • bisogna evitare di frenare a fondo e bruscamente su strada sdrucciolevole (ossia scivolosa);
  • è necessario mettere a punto i freni squilibrati (di cui parleremo nella penultima lezione), anche se il conducente è in grado di correggere l'anomalo comportamento del veicolo agendo sullo sterzo.

Cautele da adottare nei confronti dei veicoli a due ruote

Cautele da adottare nei confronti dei veicoli a due ruote

Anche nei confronti dei veicoli a due ruote bisogna adottare determinate cautele atte ad evitare incidenti. Infatti i motocicli, avendo una ridotta sagoma frontale, sono meno visibili a distanza e, pertanto, i conducenti degli autoveicoli devono, nell'aprire le portiere e in linea generale, prestare particolare attenzione ai veicoli a motore a due ruote. In particolar modo, nell'attraversamento degli incroci si deve sempre considerare la possibilità che sopraggiunga, senza che sia visibile a distanza, un veicolo a motore a due ruote che ha sorpassato i veicoli fermi.

Oppure in caso di intenso traffico con incolonnamento di veicoli, prima di aprire le portiere per scendere dal proprio veicolo in sosta, si deve sempre considerare la possibilità che sopraggiunga un veicolo a motore a due ruote che sta sorpassando a destra i veicoli fermi in coda. Infine, occorre considerare che durante il sorpasso di un veicolo a motore a due ruote, soprattutto se ad elevata velocità, si deve mantenere sempre una buona distanza laterale di sicurezza.

Cautele che devono adottare i conducenti dei veicoli a due ruote

Vediamo, infine, le cautele che devono adottare i conducenti dei veicoli a due ruote. Come abbiamo detto poc'anzi, i motocicli, avendo una ridotta sagoma frontale, sono meno visibili a distanza e, quindi, durante la circolazione su strada, per rendersi maggiormente visibili, devono tenere accesi i proiettori anabbaglianti anche di giorno.

A tal proposito, bisogna considerare che anche l’abbigliamento del conducente di un veicolo a due ruote incide sulla sua visibilità. Pertanto, è preferibile che indossi abiti dai colori vivaci (che ben si notino anche nel traffico) o con inserti retroriflettenti. Non è un caso, infatti, che l'abbigliamento da ciclismo preveda colori quali il giallo, il rosa e l'arancione!

Infine occorre considerare che le rotaie del tram, i tombini e le strisce pedonali sono degli elementi stradali che possono essere pericolosi per la circolazione dei veicoli a due ruote, soprattutto se il fondo stradale è bagnato. Infatti il passaggio in velocità su tombini, strisce pedonali o rotaie del tram a bordo di un veicolo a due ruote può far perdere tenuta di strada e dirigibilità al veicolo, causando sbandamenti o cadute.

Conclusione

E per l'argomento Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente è tutto! Le cose da ricordare di questa lezione non sono molte, e alcune di queste sono anche di facile intuizione, ma comunque tutte di estrema importanza al fine di evitare incidenti. Quindi, studiatele non bene, ma benissimo!

Fatto? Se la risposta è un forte e deciso "si" potete verificare le vostre conoscenze con i quiz su Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente prima di passare ad un nuovo ed avvincente argomento, quello su Guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga, farmaci e primo soccorso!

Autore: Valentino Nufrio - Aggiornato il 2018-10-23 11:10:48 - Inserisci un commento
Commenti
alberto
Scritto il 11-03-2018 10:44:19

Quanti argomenti mancano?

Qpo
Scritto il 13-03-2018 18:12:08

Alberto dopo questo argomento ci sono altri 4 argomenti. Uno di questi è già stato trattato mentre gli altri 3 verranno inseriti al più presto. Buona continuazione!

ali
Scritto il 29-03-2018 17:02:56

Ciao, mancano il capitolo 23: responsabilità civile e penale connesse al sinistro stradale, assicurazione e varie. Bel lavoro grandi.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.