Quiz patente online » Teoria Patente » Norme Sulla Circolazione Dei Veicoli (parte 2)

Norme Sulla Circolazione Dei Veicoli (parte 2)

In questa lezione affrontiamo la seconda parte dell'argomento 13, ossia Norme Sulla Circolazione Dei Veicoli. Vedremo, dunque, cosa fare quando, partendo dal margine della carreggiata, ci si immette nel flusso della circolazione, oppure cosa è necessario fare e cosa è vietato in vicinanza o in corrispondenza degli incroci ecc. Siete pronti? Allora cominciamo subito!

Immissione nel flusso della circolazione

Cominciamo, quindi, vedendo tutto ciò che è necessario fare quando ci si immete nel flusso della circolazione. Il conducente che parte dal margine della carreggiata e si immette nel flusso della circolazione deve:

  • assicurarsi di poter effettuare la manovra senza creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada;
  • indossare ed allacciare il casco, e accendere il proiettore anabbagliante, se guida un motociclo;
  • allacciare la cintura di sicurezza, salvo che non sia esentato, se guida un autoveicolo;
  • accertarsi che la strada sia libera, guardando anche negli specchietti retrovisori;
  • tenere conto della posizione, distanza, direzione degli altri utenti della strada;
  • azionare l'indicatore di direzione (ossia la freccia) per segnalare con sufficiente anticipo l'intenzione di effettuare tale manovra;
  • dare la precedenza ai veicoli in transito.

Immissione nel flusso della circolazione in retromarcia

Immissione nel flusso della circolazione in retromarcia

E se l'immissione nel flusso della circolazione avviene in retromarcia? Mettiamo che state guidando il veicolo S visibile nell'immagine in alto e dovete fare retromarcia per immettervi nella circolazione. Per far ciò dovrete:

  • dare la precedenza a tutti i veicoli in transito, sia a quelli provenienti da destra che a quelli provenienti da sinistra;
  • fare attenzione agli eventuali pedoni in transito dietro di voi e dare loro la precedenza;
  • azionare gli indicatori di direzione (ossia le frecce);
  • assicurarvi che la strada sia libera e fare la manovra con particolare prudenza.

Queste sono le poche e semplici regole da tenere a mente per fare questa manovra in tutta sicurezza. Quindi se all'esame vi capiteranno domande che affermano che durante questa manovra è necessario azionare la segnalazione luminosa di pericolo, oppure che è necessario suonare il clacson ripetutamente durante l'intera manovra, voi non dovrete far altro che cliccare su "falso".

Obblighi per chi intende fermarsi sul margine destro della carreggiata

Ma passiamo alla situazione inversa, ossia a quella in cui il conducente intende fermarsi sul margine destro della carreggiata. Nell'effettuare questa manovra la prima e importantissima regola che deve tenere a mente è quella di non creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada. Pertanto, deve:

  • tenere conto della posizione, distanza e direzione degli altri utenti della strada;
  • segnalare con sufficiente anticipo la sua intenzione di effettuare tale manovra, azionando gli indicatori di direzione (ossia le frecce);
  • evitare brusche frenate, per garantire la sicurezza degli altri utenti della strada.

Vi ricordiamo, infine, che il mancato rispetto delle norme prescritte per immettersi nel flusso della circolazione e per fermarsi comporta, oltre alla possibilità di creare pericolo per se e per gli altri, la perdita di punti dalla patente. Quindi, occhio!

In vicinanza o in corrispondenza degli incroci

In vicinanza o in corrispondenza degli incroci

Comportamenti vietati in vicinanza o in corrispondenza degli incroci

Passiamo, dunque, a vedere quali sono i comportamenti vietati e quelli da adottare in vicinanza o in corrispondenza degli incroci. In vicinanza o in corrispondenza degli incroci non è consentito:

  • cambiare improvvisamente la direzione di marcia oppure procedere a zig zag, anche se le corsie direzionali sono segnate da strisce discontinue (ossia tratteggiate);
  • effettuare l'inversione di marcia;
  • effettuare la sosta e la fermata, in corrispondenza di incroci extraurbani;
  • occupare la corsia opposta di marcia, ad esempio per sorpassare una bicicletta.

Comportamenti da tenere avvicinandosi ad un incrocio

Dopo aver visto i comportamenti vietati agli incroci passiamo a vedere quali sono i comportamenti da tenere avvicinandosi ad un incrocio. Giungendo in vicinanza di un incrocio bisogna:

  • predisporsi ad osservare le norme di precedenza;
  • spostarsi per tempo sulla corsia destinata alla direzione che si intende prendere, segnalando per tempo l'intenzione di svoltare;
  • incolonnarsi dietro gli altri veicoli in attesa, se si guida un veicolo a due ruote;
  • impegnarlo solo se si ha la possibilità di proseguire e liberarlo;
  • usare la massima prudenza e accortezza per evitare incidenti, soprattutto se non si è in grado di capire subito chi ha la precedenza.

Comportamento agli incroci quando si sbaglia corsia di preselezione

E se giunti in prossimità di un incrocio, ci si accorge di aver sbagliato la corsia di preselezione? In questo caso è necessario seguire la direzione consentita dall'eventuale segnaletica orizzontale, ossia procedere nel senso voluto dalla segnaletica, dando le dovute precedenze.

Pertanto non è possibile effettuare cambiamenti di corsia, per non intralciare i veicoli che seguono, così come non è possibile arrestare bruscamente il veicolo, ad esempio per chiedere informazioni, per evitare tamponamenti e confusione nella circolazione.

Comportamento ad un incrocio quando, al semaforo verde, il veicolo che precede tarda a riprendere la marcia

Mentre se ad un incrocio urbano, al segnale di via libera, il veicolo che precede (ossia quello che sta davanti) tarda a riprendere la marcia, è opportuno:

  • non superarlo con manovre pericolose;
  • attendere pazientemente la ripresa della marcia;
  • evitare di suonare il clacson con insistenza e di provocare una situazione di intolleranza negli altri automobilisti;
  • prestare aiuto all'automobilista rimasto fermo, ma solo se c'è bisogno ed è possibile farlo senza pericolo.

Comportamenti da tenere quando ad un incrocio giungono contemporaneamente due veicoli

E che fare, invece, se ad un incrocio giungono contemporaneamente da strade diverse due veicoli? Semplice! Entrambi hanno l'obbligo di moderare la velocità, per evitare incidenti, mentre l'obbligo di dare la precedenza spetta, di norma, al conducente del veicolo che arriva da sinistra. Ma ricordate, bisogna comunque essere prudenti e tolleranti nei confronti di chi, pur non avendo la precedenza, passa ugualmente per primo.

Comportamenti da tenere uscendo con un veicolo da una proprietà privata

Passiamo, dunque, a vedere quali sono i comportamenti da tenere uscendo con un veicolo da una proprietà privata, come un garage oppure da un cortile. Uscendo con un veicolo da una proprietà privata bisogna procedere con prudenza e lentamente, specie se in retromarcia, dando la precedenza ad eventuali pedoni e veicoli. Niente di più semplice, no?

Comportamento a un incrocio regolato con circolazione rotatoria

Comportamento a un incrocio regolato con circolazione rotatoria

E se ci si imbatte in una rotatoria, come quella visibile in alto, come bisogna comportarsi? Negli incroci regolati con circolazione rotatoria, in assenza di specifico segnale, vale la regola generale di dare la precedenza a destra. La precedenza ai veicoli provenienti da sinistra, ossia quelli già circolanti nell'anello, va data solo se vi è il segnale di Dare Precedenza, visibile in basso e di cui abbiamo già parlato nella lezione sui Segnali di Precedenza.

Dare Precedenza

Ma ricordate, giungendo ad un incrocio, regolato con circolazione rotatoria, prima di immettersi è opportuno moderare la velocità ed usare la massima prudenza, controllando nel contempo il comportamento degli altri utenti. Ci preme, infine, ricordarvi che all'interno della rotatoria non è possibile fare retromarcia ne, tantomeno, sorpassare (sia da destra che da sinistra).

Arresto all’incrocio

Arresto all’incrocio

Quindi in presenza del segnale Dare Precedenza occorre usare prudenza e moderare la velocità, ma occorre arrestarsi solo in caso di necessità. Diverso discorso se, invece, dovesse esserci il segnale di Stop, in presenza del quale bisogna sempre arrestarsi.

Inoltre, in presenza del segnale Dare Precedenza, se occorre arrestarsi per dare la precedenza ai veicoli che arrivano da destra e da sinistra, bisogna che ciò avvenga in corrispondenza della striscia trasversale, formata da una serie di triangoli bianchi (come visibile nell'immagine in alto).

Precedenza tra veicoli su una strada stretta in forte pendenza

E se vi trovate in una strada a forte pendenza dove il passaggio tra veicoli non è facilmente possibile? In genere spetta al conducente che procede in discesa arrestarsi ed eventualmente fare retromarcia. Ma se uno dei due conducenti si trova in vicinanza di una piazzola di scambio, spetta a lui accostare e lasciar passare l'altro conducente.

Norme sulla precedenza

Passiamo, dunque, a vedere quando e a chi è obbligatorio dare la precedenza. È obbligatorio dare la precedenza a destra e a sinistra:

  • quando si effettua l'inversione del senso di marcia;
  • quando si effettua la retromarcia;
  • quando si esce da un passo carrabile;
  • quando, da fermi, ci si immette nella circolazione;
  • ai veicoli circolanti su rotaie (come tram e treni);
  • ai veicoli in emergenza (come ambulanza, polizia);
  • in presenza dei segnali Dare Precedenza e Fermarsi E Dare Precedenza (ossia lo Stop).

Segnale Intersezione con precedenza a destra e Intersezione con diritto di precedenza

Non è, invece, obbligatorio dare la precedenza in presenza dei segnali Intersezione Con Precedenza A Destra e Intersezione Con Diritto Di Precedenza (visibili nell'immagine in alto). Per saperne di più su questi due segnali vi invitiamo a rileggere la lezione sui Segnali di Precedenza.

Comportamenti necessari per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione

Passiamo, dunque, ai comportamenti necessari per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione. Innanzitutto occorre specificare che per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione, è necessario guidare in modo adeguato alle caratteristiche del veicolo, della strada e del traffico, e che è fondamentale unire all'applicazione delle norme sulla circolazione un forte senso civico.

Comportamenti necessari per un corretto uso della strada

Pertanto l'uso corretto della strada comporta che:

  • siano osservate le norme di comportamento e quelle dettate dalla comune prudenza;
  • i veicoli procedano ad una velocità adeguata alle condizioni della strada e del traffico;
  • ci si affretti a sgombrare l'incrocio, quando compaia sul semaforo la luce gialla fissa e non si è in grado di arrestare il veicolo in sicurezza prima della striscia di arresto;
  • si dia la precedenza ai pedoni che attraversano sugli attraversamenti pedonali;
  • si usino proiettori anabbaglianti nei centri abitati nelle ore notturne;
  • si guardino gli specchi retrovisori prima di azionare l'indicatore di direzione per cambiare corsia.

Comportamenti vietati per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione

Mentre i comportamenti vietati per non costituire pericolo o intralcio per la circolazione sono:

  • tenersi sul margine sinistro della carreggiata per svoltare in una strada a destra;
  • effettuare un cambiamento di direzione senza segnalare la manovra con sufficiente anticipo;
  • gareggiare in velocità;
  • sostare sui binari tramviari;
  • circolare a velocità troppo bassa senza giustificato motivo.

Comportamenti da tenere in alcune delle situazioni più comuni

Passiamo, dunque, ad analizzare alcune delle situazioni in cui è più probabile imbattersi durante la guida e i comportamenti che dovrete adottare in queste situazioni. Sapere già cosa dovrete fare vi aiuterà non solo all'esame ma, soprattutto, a sentirvi più sicuri durante le vostre prime guide. Promesso!

Comportamenti da tenere in alcune delle situazioni più comuni

Comportamenti necessari quando di notte si incrocia un veicolo con fari a luce abbagliante accesi

Prima di passare ai comportamenti necessari in questa situazione ci preme sottolineare che i fari a luce abbaglianti accesi servono ad illuminare la strada a grande distanza ed hanno, per questo motivo, una luce molto forte che può abbagliare il conducente del veicolo che si incrocia. Quindi se di notte, su strada extraurbana, incrociate un veicolo con fari a luce abbagliante accesi, dovrete:

  • tener conto della ridotta visibilità nel vostro comportamento di guida;
  • procedere con prudenza, usando le luci anabbaglianti;
  • distogliere lo sguardo dal fascio luminoso per non essere abbagliati;
  • rallentare adeguatamente ed eventualmente fermarvi;
  • evitare brusche manovre e cambi di corsia.

Comportamenti da tenere alla guida dei veicoli, anche se ad elevate prestazioni

Passiamo, dunque, a vedere i comportamenti da tenere alla guida dei veicoli, anche se ad elevate prestazioni. Chi guida un veicolo, anche se ad elevate prestazioni, deve:

  • evitare di costituire pericolo per gli altri utenti della strada;
  • mantenersi entro i limiti di velocità previsti dalla legge;
  • dare, di norma, la precedenza nei crocevia (ossia agli incroci) a tutti i veicoli, che provengono da destra;
  • guardare nello specchietto retrovisore prima di segnalare l'intenzione di cambiare corsia;
  • tenersi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, quando si effettua una svolta a destra.

Comportamenti da tenere in caso di traffico intenso

Mentre in caso di traffico intenso il conducente deve:

  • regolare la propria velocità uniformandola il più possibile a quella della corrente di traffico che scorre lungo la corsia occupata;
  • mantenere sempre la distanza di sicurezza dal veicolo che lo precede;
  • evitare di suonare il clacson per invitare i veicoli che lo precedono ad accelerare l'andatura.

Comportamenti da tenere quando ci si imbatte in un corteo

E se, in un centro abitato, vi imbattete in un corteo? Quando, in un centro abitato, il conducente di un veicolo si imbatte in un corteo, deve fermarsi sulla destra e attendere che esso sia transitato completamente, prima di passare, evitando di suonare il clacson.

Inoltre bisogna evitare di retrocedere se ciò ostacola il flusso della circolazione, e di fare inversione di marcia, qualora ciò costituisca intralcio alla circolazione. Se, invece, c'è una strada laterale è possibile imboccarla, purché la manovra possa essere fatta in maniera corretta.

Comportamenti da tenere quando un pedone, fuori dalle strisce, non accenni a dare la precedenza

E se, in un centro abitato, un pedone, fuori delle strisce di attraversamento, non accenna a darvi la precedenza? In questo caso è necessario: ridurre la velocità, avvisarlo con un breve colpo di clacson, in caso di pericolo immediato, e fermarvi tempestivamente, se necessario.

Comportamenti da tenere in presenza di auto della Polizia

Passiamo, quindi, ai comportamenti da tenere in presenza di auto della Polizia. In questo caso i conducenti dei veicoli devono attenersi alle segnalazioni di pericolo o alle prescrizioni che appaiono, con scritte luminose, sui veicoli della polizia.

Quindi se un'auto della polizia, con sirena in funzione, vi sorpassa ponendosi davanti e sul tetto ha un display con la scritta luminosa "ACCOSTARE", oppure "ALT POLIZIA", voi avete l'obbligo di arrestarvi. Mentre se sul display appare la scritta luminosa "INCIDENTE" vuol dire che si è verificato un incidente e che, quindi, dovete diminuire la velocità. Sempice, no?

Come sistemare il carico

Carico sugli autoveicoli

Carico sugli autoveicoli

Avete bisogno di trasportare il vostro vecchio, ma comodissimo, divano nella vostra nuova casa? Oppure volete portare le vostre care bici con voi in vacanza? Per fare tutto ciò è necessario sapere come deve essere sistemato il carico sul veicolo. Non credete? Quindi, il carico deve essere sistemato sugli autoveicoli in modo da:

  • non diminuire la visibilità del conducente;
  • non impedire la libertà di movimenti nella guida;
  • non mascherare i dispositivi di illuminazione, di segnalazione visiva e le targhe;
  • non mascherare i segnali fatti col braccio, se si guida un veicolo senza motore, come un carretto o una bicicletta;
  • evitarne la caduta;
  • non compromettere la stabilità del veicolo;
  • non superare la portata indicata nella carta di circolazione;
  • non sporgere dalla parte posteriore per più dei tre decimi della lunghezza del veicolo.

Riguardo all'ultimo punto ricordate cosa abbiamo detto nella lezione sui Pannelli Retroriflettenti Sui Veicoli? Che ogni volta che un carico sporge, anche se di poco, è necessario applicare il pannello per Carichi Sporgenti all'estremità del carico. Inoltre nella lezione appena citata potete vedere anche una foto d'esempio.

Carico sui motocicli

E per quanto riguarda il carico sui motocicli? Anche sui motocicli è vietato trasportare oggetti che non siano solidamente assicurati al veicolo oppure che limitino la visibilità del conducente durante la guida. Ma è importante tenere presente che il carico deve essere sistemato sui motocicli in modo da non sporgere lateralmente di oltre 50 cm.

Carico sui motocicli

E se, invece, volete portare con voi il vostro amico a quattro zampe? No problem! Sui motocicli è consentito il trasporto di animali, purché custoditi in apposita gabbia. Ma anche in quest'ultimo caso è fondamentale che il carico non sporga per più di 50 cm.

Uso degli specchi retrovisori

Uso degli specchi retrovisori

Passiamo all'uso degli specchi retrovisori, visibili in alto. Gli specchi retrovisori centrali e laterali di un autoveicolo contribuiscono alla visione panoramica del conducente e, pertanto, devono essere regolati dopo che è stata regolata la posizione del sedile di guida. Infatti gli specchi retrovisori devono essere utilizzati per un controllo della strada dietro al veicolo e nelle sue vicinanze:

  • prima di svoltare o di cambiare corsia, per controllare che non sopraggiungano veicoli da dietro;
  • per immettersi nel flusso della circolazione;
  • prima di iniziare una manovra di parcheggio in retromarcia;
  • prima di iniziare la manovra di sorpasso e per rientrare a destra senza tagliare la strada al veicolo che è stato sorpassato.

Lo specchio retrovisore centrale

Il primo specchio dell'autoveicolo in alto a sinistra, ossia lo specchio retrovisore centrale, è in genere realizzato in modo da ridurre al minimo la distorsione della distanza dei veicoli (ossia i veicoli appaiono quasi alla giusta distanza) ed ha una posizione antiriflesso da utilizzare nelle ore notturne per ridurre il fastidio agli occhi causato dai proiettori accesi (ossia i fari) dei veicoli che seguono. Questo specchio deve essere regolato in modo da:

  • garantire una buona visione posteriore;
  • garantire la visione dell'intero lunotto posteriore (ossia del vetro posteriore dell'autoveicolo);
  • rientrare nel campo visivo del conducente.

Lo specchio retrovisore laterale sinistro

Lo specchio retrovisore laterale sinistro

Mentre lo specchio retrovisore laterale sinistro deve essere regolato in modo da scorgere, nel suo terzo di destra, la coda del veicolo e in modo da poter osservare, prevalentemente, la porzione di strada a fianco del veicolo, come visibile dall'immagine in alto. Questo specchio deve essere utilizzato:

  • prima di iniziare una manovra di cambio corsia verso sinistra;
  • prima di iniziare una manovra di sorpasso, verificando anche con un rapido controllo visivo laterale diretto;
  • prima di iniziare una manovra di svolta a sinistra;
  • prima di immettersi nel flusso della circolazione, verificando anche con un controllo visivo diretto che la strada sia sufficientemente libera dietro e a fianco del veicolo.

Occorre, inoltre, considerare che lo specchio retrovisore laterale sinistro ha un angolo cieco molto ampio che falsa la percezione della distanza e della velocità dei veicoli sopraggiungenti. Infatti i veicoli che sopraggiungono appaiono più lontani di quanto in realtà non lo siano. Pertanto è sempre necessario che il controllo dello specchio retrovisore laterale sinistro sia integrato con un rapido controllo visivo laterale diretto, ossia girando leggermente la testa.

Conclusione

A questo punto conoscete tutte le norme sulla circolazione dei veicoli. Leggete e ripetete tutto fino a quando non siete strasicuri di aver compreso bene ogni cosa. Inoltre, vi consigliamo, di immedesimarvi in ogni situazione qui illustrata.

Immaginate di essere al volante e di dover affrontare tutte le situazioni di cui abbiamo appena parlato. Come saprete di ricordarvi proprio tutto? Semplice, vi basterà verificarlo con i quiz sulle Norme Sulla Circolazione Dei Veicoli. Fatto? Allora potete passare alla prossima lezione sull'Ordine Di Precedenza Agli Incroci.

Autore: Valentino Nufrio - Aggiornato il 2018-10-23 11:22:38 - Inserisci un commento
Commenti
Francesca
Scritto il 10-08-2017 14:31:54

Ciao! Innanzitutto grazie mille per le vostre preziose lezioni che mi stanno aiutando tantissimo nello studio :) Per favore potreste dirmi quanti argomenti mancano alla fine?

Runilda
Scritto il 24-08-2017 15:25:12

Bravi!!!

federico
Scritto il 25-08-2017 19:55:29

Grazie per le vostre lezioni, sono molto utili. Quando mettete le altre??

Qpo
Scritto il 29-08-2017 20:25:29

@Francesca: mancano 12 argomenti. @Runilda: grazie! @Federico: al più presto! Grazie a tutti voi e buona continuazione!

irene
Scritto il 05-09-2017 19:31:49

Entro quando sarà completo tutto il manuale?

sabina
Scritto il 07-09-2017 08:51:47

Vi pregooo mettete anche le altre.... :( senza di voi non ce la posso fare :D

Qpo
Scritto il 07-09-2017 16:12:23

Irene speriamo di concludere entro Ottobre.

Federica
Scritto il 08-09-2017 12:18:46

Il 9 ottobre ho l'esame, vi prego terminate primaaaa :'(

daniela
Scritto il 02-01-2019 16:06:34

Grazie!!! Quando mettete le altre lezioni?

Qpo
Scritto il 04-01-2019 18:01:50

Daniela la teoria è completa. Per andare alla prossima lezione può cliccare sul link che trova alla fine di ogni lezione, all'interno del testo. Se, invece, vuole l'elenco di tutte le lezioni le basterà cliccare sul link "teoria" presente nel menù in alto. Per altri dubbi non esiti a contattarci ;)

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.