Quiz patente online » Teoria Patente » Norme sulla circolazione dei veicoli

Norme sulla circolazione dei veicoli

Benvenuti alla lezione n°32 del Manuale Patente B! Se nella scorsa lezione abbiamo analizzato la Distanza Di Sicurezza, in questa e nella prossima lezione affronteremo l'argomento 13, che tratta delle norme sulla circolazione dei veicoli. Pertanto vedremo la posizione che devono avere i veicoli quando circolano sulla carreggiata, in che modo vanno usate le corsie, come si marcia per file parallele ecc. Insomma tutte nozioni utili non solo ad affrontare l'esame di teoria ma anche, e soprattutto, quando sarete alla guida. Quindi prestate la massima attenzione!

Posizione dei veicoli sulla carreggiata

Partiamo, dunque, dalla posizione corretta che i veicoli devono avere sulla carreggiata. Tutti i veicoli (quindi sia quelli a motore che quelli senza) devono, di norma, circolare sulla parte destra della carreggiata ed in vicinanza del margine destro. Ciò vuol dire che, ad esempio, non è mai possibile circolare al centro della carreggiata, neanche quando la strada è libera.

In particolar modo, per ovvi motovi di sicurezza, i veicoli senza motore (ad esempio i veicoli trainati da animali, le biciclette ecc.) devono circolare il più possibile vicino al margine destro della carreggiata. Altro caso in cui occorre spostarsi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata è quando, circolando su una strada a doppio senso di marcia con due corsie (come nella prima immagine in basso a sinistra), si incrociano altri veicoli, oppure in corrispondenza di un dosso (come nell'immagine in basso al centro).

Posizione dei veicoli sulla carreggiata

Del dosso ne abbiamo già parlato nella prima lezione sui Segnali Di Pericolo. Ma se avete bisogno di rinfrescarvi la memoria potete sempre andare a rileggervi il paragrafo che lo riguarda. C'è anche una bella foto che lo raffigura. Pertanto vi basterà osservarla un attimo per farvi ritornare la memoria.

In particolar modo, su strada a doppio senso di marcia con due corsie (come nell'immagine al centro) i veicoli che percorrono il tratto in salita di un dosso devono tenersi il più possibile vicino al margine destro della carreggiata, in quanto la visibilità della strada è limitata.

Ma ricordate, anche su strada a due carreggiate separate (come nell'immagine in alto a destra), i veicoli che percorrono un dosso devono circolare nella parte destra della carreggiata. Quindi se all'esame dovesse capitarvi la domanda "su strada a due carreggiate separate, come in figura, i veicoli che percorrono un dosso devono tenersi vicino al margine sinistro della carreggiata" la risposta che dovrete dare è "falso".

Uso delle corsie

Dell'uso delle corsie e delle carreggiate ne abbiamo già accennato nella seconda lezione di Teoria Patente, quando abbiamo parlato della classificazione delle strade. Quindi se non ricordate quanto detto vi consigliamo di correre ai ripari. Passiamo, dunque, a vedere come impiegare correttamente le corsie nei diversi tipi di strada, ossia quando va usata la corsia di destra, quando, invece, bisogna usare quella di sinistra ecc.

Uso delle corsie in una strada a doppio senso di marcia con due corsie e con tre corsie

Uso delle corsie in una strada a doppio senso di marcia con due corsie e con tre corsie

Il primo tipo di strada che prendiamo in esame è quella a doppio senso di marcia con due corsie, visibile nell'immagine in alto a sinistra. In una strada di questo tipo, ossia in una carreggiata a doppio senso di marcia con due corsie, i veicoli devono circolare nella corsia di destra, impegnando quella di sinistra solo per il sorpasso.

Mentre su una strada a tre corsie a doppio senso di marcia, come quella visibile in alto a destra, le corsie di destra e di sinistra (ossia la A e la C) sono riservate per la normale marcia, e quella centrale (ossia la B) solo per il sorpasso in entrambi i sensi. Pertanto sia nella strada a doppio senso di marcia con due corsie che in quella con tre corsie i veicoli non possono circolare per file parallele.

Uso delle corsie in una strada a due corsie per senso di marcia e a tre corsie per senso di marcia

Uso delle corsie in una strada a due corsie per senso di marcia e a tre corsie per senso di marcia

Passiamo dunque a valutare la situazione in una strada a quattro corsie con due corsie per senso di marcia (in alto a sinistra) e in una strada a sei corsie con tre corsie per senso di marcia (in alto a destra). Nel primo caso, ossia in una strada a due corsie per senso di marcia i veicoli a motore devono, di norma, percorrere la corsia più libera a destra. Mentre la corsia di sinistra è riservata, di norma, alle manovre di sorpasso.

Pertanto i veicoli che percorrono una curva su questo tipo di strada non possono marciare oltrepassando la striscia discontinua, neanche se la strada è libera. Ricordate infine che quando si viaggia per file parallele i veicoli senza motore e i ciclomotori non possono circolare sulla corsia di sinistra ma devono occupare necessariamente la prima corsia di destra.

Nel caso della strada a sei corsie con tre corsie per senso di marcia (come quella in alto a destra) i veicoli a motore devono, di norma, percorrere la corsia più libera a destra mentre le altre due corsie servono per il sorpasso.

Uso delle corsie in una strada divisa in due carreggiate separate, in tre carreggiate separate e in quattro carreggiate separate

Uso delle corsie in una strada divisa in due carreggiate separate, in tre carreggiate separate e in quattro carreggiate separate

In una strada divisa in due carreggiate separate (nell'immagine a sinistra potete vedere due esempi), i veicoli devono, di norma, circolare sulla carreggiata di destra rispetto alla propria direzione di marcia. Da notare che nell'ultima frase abbiamo parlato di "carreggiata di destra" e non di "corsia di destra". Mentre su una strada divisa in tre carreggiate separate (come nell'immagine al centro), i veicoli devono, di norma, circolare sulla carreggiata centrale o su quella di destra rispetto alla propria direzione di marcia.

Infine, riguardo all'uso delle corsie in una strada divisa in quattro carreggiate separate (come nell'immagine a destra), ricordate che se all'esame dovesse capitarvi la domanda "nelle strade a quattro carreggiate separate, quelle centrali sono riservate al sorpasso" voi dovrete rispondere "falso", in quanto sono le corsie ad essere destinate al sorpasso, e non le carreggiate.

A questo punto prima di passare alla prossima nozione desideriamo ricordavi una regola fondamentale circa l'uso delle corsie. Quindi tenetela sempre a mente quando sarete alla guida! Nessun veicolo può circolare sulle corsie riservate ad altri veicoli, come quelle riservate ai mezzi pubblici, le corsie di emergenza o le piste ciclabili, nemmeno in caso di traffico intenso.

Marcia per file parallele

Marcia per file parallele

Passiamo dunque a parlarvi della marcia per file parallele. La prima domanda da porsi è questa: quando è possibile circolare per file parallele? La risposta è semplice! La marcia per file parallele è ammessa quando:

  • viene autorizzata dagli agenti del traffico;
  • il tratto di strada porta ad un incrocio regolato da agenti del traffico o da semaforo;
  • vi è traffico intenso su strade a doppio senso con almeno due corsie per senso di marcia oppure su strade a senso unico con almeno due corsie.

Adesso che avete capito quando è possibile marciare per file parallele passiamo ad analizzare ciò che è possibile fare, e cosa non lo è, mentre si marcia per file parallele. Durante la marcia per file parallele è consentito cambiare corsia per effettuare manovre di svolta e circolare nella corsia di destra ad una velocità superiore a quella di sinistra, sempre nel rispetto dei limiti massimi di velocità. Non è consentito, invece, ai motocicli procedere passando tra i veicoli affiancati.

Obblighi per chi intende cambiare corsia

Gli obblighi per chi intende cambiare corsia o direzione non sono tanti ma sono tutti di fondamentale importanza per non creare situazioni di pericolo. Infatti il primo obbligo per chi intende cambiare corsia è quello di non creare intralcio o pericolo a chi si trova sulla corsia da impegnare. Riguardo agli altri obblighi, chi intende cambiare corsia deve:

  1. controllare che la striscia che divide le corsie sia tratteggiata;
  2. controllare che la corsia che vuole occupare sia libera davanti e dietro per un tratto sufficiente;
  3. controllare che sulla corsia che si vuole occupare non stiano arrivando altri veicoli;
  4. controllare che il veicolo che sta davanti non abbia segnalato l'inizio della stessa manovra, se si intende effettuare un sorpasso;
  5. segnalare la manovra in anticipo, tramite l'indicatore di direzione.

Svolta a destra

Passiamo a vedere quali sono le azioni da compiere se si deve svoltare a destra. Anche in questo caso bisogna tenere in considerazione che nell'effettuare questa manovra non si deve creare pericolo o intralcio agli altri. Quindi, per effettuare la svolta a destra occorre:

  1. immettersi nella corsia che consente di eseguire tale manovra;
  2. tenersi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata;
  3. moderare la velocità man mano che ci si avvicina al punto di svolta;
  4. segnalare in anticipo la manovra da compiere, azionando l'indicatore di direzione;
  5. dare la precedenza ai pedoni che attraversando la strada in cui ci si sta immettendo.

Svolta a destra di un autotreno

E se fosse un autotreno che deve svoltare a destra in una strada stretta o in un incrocio, voi come dovreste comportarvi? Se un autotreno intende svoltare a destra in una strada stretta, i conducenti degli altri veicoli devono:

  • tener presente che potrebbe diminuire notevolmente la velocità;
  • tener presente che nella manovra si sposti a sinistra, ossia si allarga;
  • non stargli troppo vicino, per non essere d'intralcio, in caso sia necessaria la manovra di retromarcia.

Infine, occorre tenere presente che se un autotreno intende svoltare a destra in un incrocio, occorre rinunciare a sorpassarlo, perché potrebbe impedire la vista di segnali o di veicoli provenienti lateralmente.

Svolta a sinistra

Passiamo, dunque, alla svolta a sinistra. Per svoltare a sinistra bisogna:

  1. controllare dallo specchio retrovisore che nessun veicolo che segue abbia iniziato il sorpasso;
  2. segnalare in anticipo la manovra da compiere azionando l’indicatore di direzione;
  3. avvicinarsi al centro della carreggiata, se ci si trova su una strada a doppio senso di marcia, oppure spostarsi il più possibile vicino al margine sinistro, se la strada è a senso unico;
  4. spostarsi in prossimità del centro dell’incrocio, per non prendere contromano la strada in cui si svolta;
  5. svoltare dando la precedenza ai veicoli che provengono da destra, di fronte e ai pedoni.

Posizione da occupare nella svolta a sinistra

Posizione da occupare nella svolta a sinistra

Ma analizziamo più da vicino il punto 4, ossia "spostarsi in prossimità del centro dell'incrocio". Mettiamo il caso che circolando su una carreggiata a doppio senso di circolazione vi troviate di fronte ad un incrocio come quello visibile in alto a sinistra e dovete svoltare a sinistra. Per farlo dovrete necessariamente occupare l’area sinistra dell'incrocio, lasciando il centro dell’incrocio alla vostra destra (come visibile dall'immagine a sinistra).

Se, invece, dovesse esserci il segnale di Rotatoria (come nell'immagine in alto a destra) dovrete occupa l’area di destra, lasciando alla vostra sinistra il centro dell'incrocio. Quindi, detto in parole povere, dovrete girare intorno al centro dell'incrocio, come fa il veicolo H nell'immagine.

Obblighi per chi intende effettuare l’inversione di marcia

Prima di elencarvi gli obblighi per chi intende effettuare l'inversione di marcia ci preme soffermarci sul significato dell'espressione "inversione di marcia". Per inversione di marcia si intende, molto semplicemente, invertire la marcia del veicolo per tornare indietro. Il conducente che intende effettuare l'inversione di marcia su una strada a doppio senso non deve creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada. Pertanto, il conducente che intende effettuare l'inversione di marcia deve rinunciare a compiere la manovra:

  • se la strada è a senso unico (quindi può essere fatta solo su strada a doppio senso);
  • se la linea di mezzeria (ossia quella al centro) è continua;
  • in condizioni di scarsa visibilità, come in vicinanza o in corrispondenza di curve, di dossi o di incroci;
  • in caso di traffico intenso e continuo.

Quindi, una volta stabilito che la manovrà può compiersi, il conducente del veicolo dovrà azionare l’indicatore di direzione, che dovrà rimanere in funzione per l’intera durata della manovra, e dare la precedenza a tutti i veicoli che sopraggiungono. Vi ricordiamo, infine, che in autostrada l'inversione di marcia non è mai permessa.

Conclusione

Norme sulla circolazione dei veicoli

Dunque, ricapitolando, le cose che dovrete ricordarvi all'esame sono: come deve stare il veicolo sulla carreggiata; come devono essere usate le corsie nei diversi tipi di strada; quando è possibile marciare per file parallele e cosa è concesso fare in questa situazione; cosa è necessario fare per cambiare corsia; come si svolta a destra e a sinistra; quando è possibile fare l'inversione di marcia e come si effettua.

Quindi, prima di passare alla prossima lezione, ossia Norme Sulla Circolazione Dei Veicoli (Parte 2), vi consigliamo di allenarvi dando delle risposte precise e complete a queste semplici domande.

Autore: Valentino Nufrio - Aggiornato il 2018-10-23 11:24:06 - Inserisci un commento
Commenti
A
Scritto il 23-07-2017 18:44:42

Quante lezioni mancano alla fine della teoria?

Qpo
Scritto il 24-07-2017 03:30:40

Mancano circa 13 lezioni. Buona continuazione!

A.
Scritto il 24-07-2017 16:27:53

Speravo di riuscire a concludere il ciclo prima dell'esame, ma non mi sarà possibile!

Gio
Scritto il 24-07-2017 17:18:11

Se ho capito bene dopo la n. 32 ci sono ancora 13 lezioni: e dove le troviamo?

Qpo
Scritto il 26-07-2017 17:10:43

Gio questa sezione è in fase di sviluppo quindi, al più presto, verranno inserite le lezioni mancanti. Buona continuazione :)

Chiara
Scritto il 02-08-2017 11:26:54

Mi sto trovando molto bene con queste spiegazioni. Spero prima o poi di prendere la teoria, anche se già una volta mi hanno bocciata e poi non ho più voluto provare. Quando metterete le altre lezioni?

Sara
Scritto il 21-09-2017 14:38:12

Scusate ma dove si trova la parte del motore dove spiega lo sterzo ecc.

Qpo
Scritto il 29-09-2017 13:12:33

Sara per la spiegazione dell'argomento "Elementi Costitutivi Del Veicolo" deve aspettare ancora un po'. Si tratta, infatti, dell'ultimo argomento di tutta la teoria. Buona continuazione!

giulia
Scritto il 18-11-2017 09:15:24

Nella strada a due corsie per senso di marcia a tre corsie per senso di marcia è consentito viaggiare a file parallele o no?

Qpo
Scritto il 18-11-2017 18:06:40

Giulia la risposta alla sua domanda è si, ma solo se autorizzata dagli agenti del traffico oppure se l'incrocio è regolato da semaforo o, ancora, in caso di traffico intenso.

CONSTANTIN BAIETEL
Scritto il 24-02-2018 17:01:11

E bisogna studiare con calma per imparare, magari per noi stranieri.

marco
Scritto il 06-04-2018 10:58:11

Mi sto trovando molto bene con queste spiegazioni.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.