Quiz patente online » Teoria Patente » Pannelli integrativi dei segnali

Pannelli integrativi dei segnali

Benvenuti alla lezione 27! Se nelle scorse due lezioni abbiamo affrontato l'argomento 9 sui Segnali Complementari e i Segnali Temporanei e Di Cantiere in questa e nella prossima lezione analizzeremo l'argomento 10 che riguarda i Pannelli Integrativi dei segnali. Ma prima di analizzarli tutti è fondamentale che capiate prima cosa si intende per pannelli integrativi.

Pannello Integrativo

Un pannello integrativo altro non è che un segnale stradale verticale che completa la prescrizione di un altro segnale verticale, come visibile dalla foto in alto. Quindi questo pannello contiene dei simboli e delle scritte molto esplicative, che aiutano l'automobilista a capire il messaggio che vuole lanciargli.

Infatti osservando la foto in alto non è difficile capire che lo scopo del pannello posto sotto il segnale di Divieto Di Transito è informare l'automobilista che il transito è vietato nei giorni di attività scolastiche dalle ore 7.00 alle 9.00 e dalle 12.30 alle 14.00. Capito lo scopo e l'utilità di questi graziosi pannelli possiamo iniziare ad analizzarli tutti!

Pannello integrativo di Distanza

Pannello integrativo di Distanza

Iniziamo la nostra rassegna partendo dai pannelli visibili in alto. Questi pannelli, ossia i pannelli integrativi di Distanza, come detto poc'anzi, servono a completare il significato del segnale sovrastante. Infatti questi pannelli possono essere posti sotto un segnale di pericolo, di indicazione, di obbligo o di divieto, ed indicano la distanza che manca per raggiungere il punto indicato dal segnale.

Ma facciamo un esempio più pratico. Mettiamo che il pannello A (quello in alto per intenderci) si trovi sotto al segnale "Curva Pericolosa A Destra". Il pannello A completa il significato del segnale sovrastante informando l'automobilista che la curva pericolosa si trova a 320 metri dal segnale (come visibile dalla foto in alto a destra).

Ma prima di passare al prossimo pannello ci teniamo a mettervi in guardia sulla possibilità di confondere questo pannello, ossia il pannello integrativo di Distanza, con il pannello integrativo di Estesa. Molti dei possibili errori sulle domande che riguardano questi pannelli sono dettati da questa distrazione. Infatti questi pannelli seppure molto simili graficamente presentano un significato del tutto diverso. Quindi fate attenzione!

Pannello integrativo di Estesa

Pannello integrativo di Estesa

Passiamo dunque al Pannello integrativo di Estesa (visibile in alto) di cui abbiamo accennato poco fa. Anche questo pannello completa il significato del segnale sovrastante e può trovasi sotto un segnale di pericolo, di obbligo o di divieto. Ma in questo caso non indica la distanza che manca per raggiungere il punto indicato dal segnale bensì indica la lunghezza del tratto stradale nel quale vale la prescrizione del segnale.

Facciamo qualche esempio più pratico. Mettiamo che il pannello in alto (il pannello A) si trovi sotto il segnale di "Strada Deformata". Quest'ultimo completa il segnale sovrastante informando l'automobilista che il tratto di strada deformato è lungo 380 metri. Allo stesso modo se questo pannello dovesse trovarsi sotto il segnale "Doppia Curva Pericolosa, la prima A Destra" indicherebbe che la lunghezza del tratto stradale con curve pericolose in successione è di 380 metri (come visibile nella foto in alto a destra).

Adesso che avete ben compreso la notevole differenza che intercorre tra il pannello integrativo di "Distanza" e quello di "Estesa" non vi resta che osservare bene il pannello prima di rispondere alle domande, soprattutto durante l'esame ufficiale. Ricordare che il pannello di Estesa presenta due freccie laterali a differenza di quello di Distanza vi sarà di notevole aiuto!

Pannelli integrativi di Fascia Oraria

Passiamo dunque ai pannelli integrativi di fascia oraria, visibili in basso. Questi pannelli indicano l'orario in cui ha validità il segnale sovrastante e ne specificano il giorno, ossia indicano se si tratta dell'orario di un giorno festivo, di un giorno lavorativo oppure di entrambi. Oltre all'orario, quindi, è fondamentale osservare il disegno che si trova sul pannello, ossia vedere se si tratta di una croce, di due martelli incrociati oppure se prima dell'orario non c'è alcun disegno. Ma analizziamo ognuno nel dettaglio.

Pannello integrativo di Fascia Oraria Di Tutti I Giorni, Dei Giorni Festivi e Lavorativi

Pannello integrativo di Fascia Oraria Di Tutti I Giorni

Il primo pannello a sinistra, ossia il pannello integrativo di Fascia Oraria Di Tutti I Giorni, indica le ore di tutti i giorni nelle quali vale il segnale. Quindi mettiamo che, circolando per strada, vediate sotto un segnale il pannello B. Voi saprete che il segnale sovrastante è valido tutti i giorni (quindi sia i giorni festivi che quelli lavorativi) dalle ore 7.30 alle 19.00.

Ma facciamo qualche esempio, ancora più pratico, per meglio capirne il significato. In base a quanto appena detto, dunque, se camminando per strada vedete il segnale di Divieto Di Transito con sotto il pannello integrativo di Fascia Oraria Di Tutti I Giorni (pannello B) il messaggio è chiaro: il transito è vietato tutti i giorni dalle ore 7.30 alle 19.00.

Se invece questo pannello si trova sotto il segnale di Divieto Di Segnalazioni Acustiche indica che è vietato usare il clacson tutti i giorni dalle ore 7.30 alle 19.00. Allo stesso modo, se dovesse trovarsi sotto il Divieto Di Sosta indica che la sosta è vietata tutti i giorni dalle ore 7.30 alle 19.00. Semplice no?

Pannello integrativo di Fascia Oraria Dei Giorni Festivi

Passiamo, dunque, al pannello di Fascia Oraria Dei Giorni Festivi (quello al centro). Questo pannello precisa che il segnale sotto cui è posto vale solo nei giorni festivi e nelle fasce orarie indicate. Quindi la croce rappresentata sta ad indicare che l'orario indicato si riferisce solo ai giorni festivi, per cui se all'esame dovesse capitarvi la domanda "Il pannello integrativo raffigurato indica l'orario d'ingresso nel cimitero" voi non dovete far altro che sorridere e cliccare su "falso".

Ma facciamo qualche esempio! Mettiamo che questo pannello si trovi sotto il segnale di Divieto Di Transito, voi saprete che il transito è vietato dalle ore 8.00 alle ore 20.00 dei soli giorni festivi. Allo stesso modo, messo sotto il segnale di Divieto Di Sosta vieta la sosta nella fascia oraria indicata, dei giorni festivi.

Posto, invece, sotto il segnale di Percorso Pedonale consente il transito nei giorni festivi e nelle fasce orarie indicate ai soli pedoni. Allo stesso modo, posto sotto il segnale di Pista Ciclabile consente il transito dalle ore 8.00 alle ore 20.00 dei giorni festivi ai soli ciclisti.

Pannello integrativo di Fascia Oraria Dei Giorni Lavorativi

Il pannello di Fascia Oraria Dei Giorni Lavorativi indica, invece, la fascia oraria dei giorni lavorativi durante la quale vale la prescrizione del segnale sotto cui è posto. Quindi i due martelli incrociati stanno ad indicare che l'orario rappresentato si riferisce solo ai giorni lavorativi.

Quindi, in base a quanto abbiamo appena detto, questo pannello posto sotto il segnale di Divieto Di Transito vieta il transito nella fascia oraria indicata, ossia dalle ore 8.00 alle 20.00, dei soli giorni lavorativi. Allo stesso modo, se dovesse trovarsi sotto il Divieto Di Sosta vieterebbe la sosta nella fascia oraria indicata dei soli giorni lavorativi.

Pannelli integrativi di Limitazione e di Eccezione

Pannello Integrativo di Limitazione e di Eccezione

Passiamo, dunque, ai pannelli integrativi di Limitazione e di Eccezione, visibili in alto. Il primo pannello a sinistra, ossia il pannello integrativo di Limitazione può essere abbinato ad un segnale di obbligo o di divieto ed indica che il segnale al quale è abbinato vale solo per i veicoli rappresentati, ossia gli autoarticolati.

Quindi mettiamo che questo pannello si trovi sotto un Divieto Di Transito, il transito sarebbe vietato ai soli veicoli indicati. Se, invece, dovesse trovarsi sotto il segnale di Divieto Di Sosta, oppure Di Fermata, sarebbe la sosta ad essere vietata solo agli autoarticolati.

Anche il pannello integrativo di Eccezione può essere abbinato ad un segnale di obbligo o di divieto. Ma quest'ultimo non indica che il segnale al quale è abbinato vale solo per i veicoli rappresentati bensì, al contrario, indica che il segnale sotto cui è posto non vale per i veicoli rappresentati, in questo caso gli autobus.

Ma facciamo un paio di esempi pratici per capirci meglio! Mettiamo che il pannello Eccezione si trovi sotto il segnale di Senso Vietato il divieto di accesso sarà rivolto a tutti i veicoli, ad eccezione degli autobus, che invece potranno transitare liberamente. Se, invece, questo pannello si trova sotto il segnale di Parcheggio indica che possono parcheggiare tutti i veicoli tranne gli autobus.

Pannelli integrativi di Inizio, di Continua e di Fine

Pannello Integrativo di Inizio, Continua e Fine

E siamo giunti agli ultimi tre pannelli per questa lezione. Si tratta dei pannelli integrativi di Inizio, di Continua e di Fine, visibili nell'immagine in alto. Iniziamo dunque analizzando il primo pannello a sinistra, ossia quello di Inizio. Questo pannello può essere posto sotto un segnale di Pericolo, di Prescrizione o di Indicazione ed evidenzia il punto d'inizio del pericolo, della prescrizione o dell’indicazione.

Mettiamo, dunque, che si trovi sotto il segnale di Divieto Di Fermata servirebbe ad evidenziare il punto d'inizio del divieto di fermata. Lo stesso accade se messo sotto il segnale di Divieto Di Sosta, ossia indicherebbe che il divieto di sosta ha inizio in quel punto. Posto sotto il segnale di Parcheggio, invece, evidenzia l'inizio dell'area dove è possibile parcheggiare. Mentre se posto sotto il segnale di Percorso Pedonale evidenzia il punto d'inizio del viale pedonale. E cosi via...

Passiamo, dunque, al pannello integrativo di Continua. Anche questo pannello può essere posto sotto un segnale di Pericolo, di Prescrizione o di Indicazione ed indica che il pericolo, la prescrizione (divieto, obbligo o precedenza) o l’indicazione continuano a valere sia prima che dopo il segnale. Ma facciamo qualche esempio!

Mettiamo che questo pannello si trovi sotto il segnale di Strada Sdrucciolevole indicherebbe la continuazione del tratto di strada sdrucciolevole. Posto, invece, sotto il segnale di Divieto Di Sorpasso conferma la continuazione del divieto di sorpasso. Mentre se posto sotto il segnale di Divieto Di Fermata indica che la fermata è vietata sia prima che dopo il segnale.

E siamo giunti all'ultimo pannello di questa lezione, si tratta del pannello integrativo di Fine. Quale miglior pannello per concludere la lezione di questo?! Questo pannello, da come avrete già capito, indica la fine del pericolo, della prescrizione o dell’indicazione, in base al tipo di segnale sotto cui è posto.

Quindi se posto sotto il segnale di Strada Deformata indica la fine della strada deformata. Se posto sotto il segnale di Strada Sdrucciolevole indica la fine della strada sdrucciolevole. Se posto sotto il segnale di Divieto Di Fermata indica il punto dove termina il divieto di fermata. E cosi via...

Conclusione

Pannelli Integrativi Dei Segnali

Questi in alto sono i pannelli integrativi che abbiamo studiato nel corso di questa lezione. Osservateli attentamente e ripetete tutto ciò che abbiamo detto finora. Sono proprio i simboli e le scritte a caratterizzare di più i pannelli, dandogli ad ognuno un significato diverso. Quindi occhio! Nella prossima lezione, ossia Pannelli Integrativi dei segnali (parte 2), continueremo a studiare l'argomento 10 analizzando i restanti pannelli. Quindi buona continuazione.

Autore: Mariateresa Mastropietro - Aggiornato il 2018-10-23 10:58:09 - Inserisci un commento
Commenti
Lukas
Scritto il 24-06-2018 10:14:40

Spiegazione perfetta, con lessico adeguato.

Christian
Scritto il 04-07-2018 21:51:37

Mi sono davvero divertito, grazie per il vostro insegnamento.

matteo
Scritto il 18-07-2018 09:47:33

Ottima spiegazione però vorrei fare una domanda. Se su un palo ci sono 2 segnali (es. STOP ed Obbligo di svolta), il pannello integrativo si riferisce ad entrambi oppure solo a quello immediatamente sopra il pannello integrativo?

Qpo
Scritto il 25-07-2018 12:13:03

@Lukas e Christian: grazie a voi! @Matteo: il pannello integrativo si riferisce al segnale posto sopra. Buona continuazione e per altre domande non esiti a contattarci!

Massimo
Scritto il 08-09-2018 22:15:41

Potete fare qualche esempio sul corretto utilizzo del pannello "continua" con le frecce in orizzontale? Per esempio se montato sotto un divieto di sosta, indica che il divieto vale anche sul lato opposto della strada?

Qpo
Scritto il 10-09-2018 23:28:37

@Massimo: il pannello "continua" con le frecce in orizzontale ha lo stesso significato di quello con le frecce in verticale. Quindi messo sotto il Divieto Di Sosta, indica che il divieto vale sia prima che dopo il segnale. Le ricordiamo, infine, che il Divieto Di Sosta vale solo per il lato della strada dove è posto.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.