Quiz patente online » Teoria Patente » Segnaletica Orizzontale (parte 2)

Segnaletica Orizzontale (parte 2)

Benvenuti alla seconda lezione sulla Segnaletica Orizzontale. Come abbiamo già accennato nella scorsa lezione per Segnaletica Orizzontale si intendono tutte le scritte e le strisce dipinte sulla pavimentazione stradale al fine di regolamentare la circolazione su strada. Mentre nella scorsa lezione abbiamo analizzato tutte le strisce che possono trovarsi al centro della carreggiata, le strisce laterali e quelle agli incroci, in questa lezione analizzeremo tutte le altre scritte, strisce o simboli che possono trovarsi sulla pavimentazione.

Segnaletica nei pressi di un passaggio a livello

Segnaletica nei pressi di un passaggio a livello

Iniziamo la nostra rassegna parlando della segnaletica nei pressi di un passaggio a livello, visibile nella foto in alto. Questa segnaletica serve ad avvertire i conducenti che si è vicini ad un passaggio a livello, che può essere con barriere o senza barriere. Quindi, in presenza di questa segnaletica, i conducenti devono prestare molta attenzione all'eventuale sopraggiungere di treni.

Da come potete vedere in foto, al centro della carreggiata si trova una doppia linea, una tratteggiata e una continua. Quella più vicina all'automobile che si accinge ad avvicinarsi al passaggio a livello è continua, quindi, visto quello che abbiamo detto nella scorsa lezione, non è possibile oltrepassarla e quindi non è consentito ai conducenti spostarsi nella parte sinistra della carreggiata.

Corsie di preselezione

Corsie di preselezione

Le corsie visibili nella foto in alto sono corsie di preselezione, note anche come corsie di canalizzazione, e servono appunto ad incanalare i veicoli in base alla direzione che vogliono prendere. Spesso sulle corsie di preselezione sono dipinte delle frecce per segnalare le direzioni consentite su ciascuna corsia. Ma cosa succede se, come nella foto in alto, non vi è dipinta alcuna freccia? La risposta è semplice!

Tutte e tre le corsie rappresentate in figura consentono al conducente di proseguire dritto. Nello specifico, la corsia di sinistra consente al conducente di proseguire dritto o di svoltare a sinistra, la corsia di mezzo consente solo di proseguire diritto e la corsia di destra consente di proseguire diritto o di svoltare a destra.

Quindi il veicolo celeste rappresentato in figura può svoltare a sinistra se decide di rimanere nella stessa corsia, oppure può decidere di andare dritto. Ma se decide di rimanere nella stessa corsia, non può più svoltare a destra. Infatti è possibile cambiare corsia solo se le strisce sono ancora discontinue, ossia tratteggiate.

Frecce direzionali nelle corsie di preselezione

Frecce direzionali nelle corsie di preselezione

Quindi, secondo quanto appena detto, nelle corsie di preselezione è possibile trovare delle frecce direzionali (visibili nella foto in alto) a segnalare le direzioni permesse. È possibile immettersi nella corsia scelta quando le strisce sono ancora discontinue (ossia tratteggiate) mentre se sono continue obbligano a seguire la direzione indicata. Le frecce direzionali possono essere completate da scritte sulla pavimentazione che indicano la località raggiungibile.

Corsie di preselezione con frecce direzionali

Corsie di preselezione con frecce direzionali

Le corsie di preselezione, quindi, servono ad incanalare i veicoli in base alla direzione che vogliono prendere. Così la corsia A, visibile nella foto in alto, consente al conducente solo di svoltare a sinistra, la corsia B di proseguire diritto e di svoltare a sinistra, mentre la corsia C di proseguire diritto e di svoltare a destra.

Quindi mettiamo che abbiate deciso di svoltare a destra, la corsia che dovrete imboccare è la corsia C, in quanto è l'unica che consente di svoltare a destra. Ma ricordate, anche in questo caso, è possibile cambiare corsia solo se le strisce sono ancora discontinue (ossia tratteggiate).

Strisce di guida negli incroci

Strisce di guida negli incroci

Delle striscie di guida ne abbiamo già accennato nella scorsa lezione, ma ne abbiamo visto un solo tipo, il primo visibile nell'immagine in alto. Come abbiamo già detto, quindi, le strisce di guida vengono utilizzate per guidare il traffico nell'attraversamento di un incrocio. Ma esistono anche altri tipi di strisce, come quelle nelle immagini al centro e a destra. Ma vediamole meglio!

Le strisce di guida al centro, essendo tratteggiate, possono essere valicate tranquillamente. Quindi i veicoli possono andare in tutte le direzioni. Infatti il veicolo A può andare diritto o svoltare a sinistra, il veicolo B può andare a destra o a sinistra e il veicolo C può andare diritto o a destra. Naturalmente concedendo sempre la precedenza a destra.

Le strisce di guida a sinistra sono strisce curve discontinue (ossia tratteggiate) di colore bianco e servono ad effettuare la svolta in modo corretto, senza prendere contro mano la strada di sinistra. Ma come bisogna procedere per effettuare la svolta a sinistra? La svolta a sinistra si effettua lasciando alla destra del veicolo il centro dell'incrocio e alla sinistra la striscia di guida, come visibile nella foto in basso.

Strisce di guida negli incroci: come svoltare

Per svoltare a destra, invece, le strisce di guida vanno lasciate alla propria sinistra. Mentre per proseguire diritto le strisce di guida non vanno prese in considerazione. Infatti, essendo tratteggiate, possono essere valicate tranquillamente. Ma è inutile spendere troppe parole per un concetto facilmente spiegabile con una semplice immagine. Quindi osservate bene l'immagine qui in alto e capirete tutto. Promesso!

Segnaletica che individua un'isola di traffico

Segnaletica che individua un'isola di traffico

Dell'isola di traffico abbiamo già parlato nella seconda lezione di Teoria Patente, quindi se non l'avete già fatto vi consigliamo di leggerla qui: Classificazione strade. In ogni caso l'isola di traffico, visibile nella foto in alto, è realizzata con strisce bianche oblique ed indica un tratto di strada vietato al transito ed alla sosta dei veicoli. Dunque in questo tratto di strada non si può circolare e non si può sostare. In presenza dell'isola di traffico rappresentata in figura, quindi, il veicolo A deve andare diritto, il veicolo B deve svoltare a destra e il veicolo C deve svoltare a destra.

Segnaletica che individua un attraversamento pedonale

Segnaletica che individua un attraversamento pedonale

Passiamo, dunque, alla segnaletica che individua un attraversamento pedonale, visibile in alto. Questa segnaletica indica, sia dentro che fuori dai centri abitati, un attraversamento pedonale, ossia un attraversamento in cui i pedoni hanno la precedenza. Quindi in presenza di questa segnaletica i conducenti sono obbligati a fermarsi e a dare la precedenza ai pedoni che si accingono ad attraversare.

Questa segnaletica può essere completata con l'apposito segnale verticale di Attraversamento Pedonale e, se posta su strade extraurbane secondarie, deve essere preceduta dal segnale di pericolo Attraversamento Pedonale. Vi ricordiamo, infine, che un attraversamento pedonale può essere preceduto sulla destra da una striscia gialla a zig zag (come visibile dalla foto in alto), per migliorarne la visibilità, e sulla quale non è possibile sostare.

Segnaletica che individua una fermata dell'autobus

Segnaletica che individua una fermata dell'autobus

La segnaletica visibile nella foto in alto indica lo spazio per la fermata di autobus e filobus in servizio pubblico di linea. Infatti la striscia gialla a zig zag serve agli autobus per facilitare la manovra di accostamento e per ripartire. Quindi, per non intralciare queste manovre, su questa segnaletica non è possibile sostare, anche nelle parti con striscia gialla a zig zag.

Ma se la sosta è vietata, la fermata non lo è. Quindi è possibile fermarsi, ad esempio, per far scendere o per far salire passeggeri a bordo. Vogliamo ricordarvi, infine, che l'autobus può essere un'autosnodato, quindi se all'esame dovesse capitarvi la domanda "La segnaletica in figura indica lo spazio per la fermata di autosnodati in servizio pubblico di linea" voi dovrete rispondere "vero".

Segni gialli e neri lungo il bordo del marciapiede

Segni gialli e neri lungo il bordo del marciapiede

Avete mai notato che a volte sul bordo del marciapiede vi sono dei segni neri e gialli? E vi siete mai chiesti il perché del loro utilizzo? Forse qualcuno di voi ha pensato che fossero stati utilizzati per rendere esteticamente più piacevole il marciapiede. In realtà non è così! I segni gialli e neri dipinti sul bordo del marciapiede indicano semplicemente un divieto di sosta, ossia indicano che su quel lato della strada nessun veicolo può sostare, neanche i taxi. Ma se la sosta è vietata, la fermata è consentita.

Iscrizioni regolamentari sulla pavimentazione

Iscrizioni regolamentari sulla pavimentazione

E quante volte avete visto delle scritte dipinte sulla pavimentazione? A volte si trattava della scritta "Anna mi vuoi sposare?" altre volte della scritta "BUS", "TAXI" oppure "STOP". Ma mentre la prima scritta, ossia "Anna mi vuoi sposare?", non è regolamentare le altre lo sono.

Infatti sulla pavimentazione è possibile trovare delle iscrizioni regolamentari come:

  • la scritta BUS di colore giallo, nelle zone destinate alla fermata degli autobus in servizio pubblico di linea;
  • la scritta TAXI di colore giallo, per indicare zone riservate alla sosta dei taxi in servizio;
  • la scritta STOP, a completamento del relativo segnale verticale;
  • la scritta P L, con croce di S. Andrea, per segnalare un passaggio a livello;
  • la scritta indicante il nome di una località, a completamento della freccia direzionale.

Strisce di delimitazione gialle che individuano un'area di parcheggio destinata a persone invalide

Strisce di delimitazione gialle che individuano un'area di parcheggio destinata a persone invalide

Passiamo dunque alle strisce di delimitazione gialle che individuano un'area di parcheggio destinata a persone invalide, visibili nella foto in alto. Le strisce di delimitazione gialle visibili in foto, dunque, individuano un'area di parcheggio riservata a persone invalide e quindi le strisce gialle diagonali devono essere lasciate libere per consentire l'entrata e l'uscita dal veicolo delle persone invalide.

Iscrizione sulla pavimentazione di velocità consigliata

Iscrizione sulla pavimentazione di velocità consigliata

Sulla pavimentazione é possibile trovare anche dei numeri, come il numero 50 visibile in figura, ed indicano la velocità consigliata. Quindi nell'esempio in figura si consiglia di viaggiare alla velocità di 50 km/h. Ma se al posto del numero "50" ci fosse stato il numero "30" la velocità consigliata sarebbe stata di 30 km/h.

Dosso artificiale e rallentatore ottico di velocità

Dosso artificiale e rallentatore ottico di velocità

Il dispositivo visibile in alto a sinistra è un dosso artificiale installato sulla strada. Il dosso artificiale è, molto semplicemente, un rallentatore di velocità e serve appunto a limitare la velocità dei veicoli che stanno per passarci sopra. Infatti passandoci sopra ad una velocità elevata il veicolo subirà forti scossoni. Quindi nel caso avvistiate un dosso artificiale dovete moderare la velocità del veicolo.

Ma esistono anche altri sistemi di rallentamento, e non solo quelli ad effetto vibratorio dei dossi artificiali. Esistono, infatti, dei sistemi di rallentamento che sfruttano l'effetto acustico, mentre altri sfruttano l'effetto ottico, come i rallentatori ottici di velocità (visibili nella foto in alto a destra).

I rallentatori ottici di velocità sono costituiti da almeno 4 strisce bianche rifrangenti con larghezza crescente nel senso di marcia e distanziamento decrescente e quindi quando si vedono queste strisce dipinte sulla pavimentazione il messaggio è chiaro: occorre moderare la velocità del veicolo.

Conclusione

E siamo giunti non solo alla fine della lezione ma anche a quella dell'argomento Segnaletica Orizzontale e quindi non vi resta che verificare la vostra preparazione con i quiz sulla Segnaletica orizzontale e segni sugli ostacoli. Fatene un bel po' e solo quando vedrete che gli errori commessi sono sempre pari a zero saprete che è l'ora di passare alla prossima lezione sulle Segnalazioni Semaforiche. Buon allenamento!

Autore: Mariateresa Mastropietro - Aggiornato il 2018-10-23 10:34:18 - Inserisci un commento
Commenti
alessio morosini
Scritto il 01-10-2016 15:29:56

Ottimo!

Sara
Scritto il 03-10-2017 20:23:34

Ottimo, ma c'è un errore nel testo. Il dosso artificiale è quello a sinistra, mentre il rallentatore ottico è quello a destra.

Qpo
Scritto il 04-10-2017 15:13:42

Grazie per la segnalazione Sara, abbiamo corretto l'errore.

Jonny
Scritto il 24-01-2018 18:53:35

Per quanto riguarda le strisce di guida negli incroci nella foto "svoltare a sinistra" la macchina poteva occupare anche la corsia di destra?

Qpo
Scritto il 29-01-2018 03:30:09

Jonny per svoltare a sinistra è necessario immettersi nella corsia di sinistra. Per altri dubbi non esiti a contattarci!

Ester
Scritto il 12-09-2019 13:14:06

Non ho capito perché i segni gialli e neri lungo il bordo del marciapiede sono posti lungo la parte verticale del marciapiede? Grazie.

Qpo
Scritto il 14-09-2019 17:01:28

@Ester: per renderli maggiormente visibili agli automobilisti.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.