Quiz patente online » Blog » Rinnovo patente b

Rinnovo patente b

Rinnovo patente b

In questo articolo vedremo come fare il rinnovo patente B e A nel 2018. Negli ultimi anni questa procedura è notevolmente cambiata e, pertanto, chiedere ai vostri genitori o ai vostri conoscenti non sempre è la scelta più saggia, in quanto potrebbero darvi indicazioni utili in passato, ma che potrebbero rivelarsi non più valide.

Infatti, prima del 2014, dopo la visita medica, veniva inviato a casa un bollino adesivo che doveva essere attaccato sulla licenza di guida. Adesso, invece, viene inviato a casa un duplicato del documento completamente nuovo, con tanto di foto aggiornata. Ed è proprio questa la principale novità! Infatti, questi cambiamenti sono stati apportati con l'obiettivo di semplificare il lavoro della Polizia che non si troverà più di fronte a documenti poco chiari e con foto troppo vecchie, quindi difficilmente riconducibili al proprietario!

Quando scade la patente

Ma prima di elencarvi tutti i passi che dovrete fare, è bene sottolineare quando la patente può dirsi scaduta e, pertanto, da rinnovare. La licenza di guida (categorie B e A) va rinnovata:

  • ogni 10 anni, per chi ha meno di 50 anni;
  • ogni 5 anni, per chi ha un'età compresa tra 50 e 70 anni;
  • ogni 3 anni, per chi ha un'età compresa tra 70 e 80 anni;
  • ogni 2 anni, per chi ha più di 80 anni.

La regola del compleanno

La regola del compleanno

A questo punto la domanda sorge spontanea: devo per forza aspettare che scada per poterla rinnovare? Assolutamente no! Infatti, è possibile svolgere tutta la procedura a partire da 4 mesi prima della scadenza ed entro 3 anni. Pertanto, se vedete che la data è ormai vicina meglio correre subito ai ripari. Santo il detto "chi ha tempo non aspetti tempo"!

Anche perché, un'altra importante novità apportata dopo il 2014 è che, dopo il primo rinnovo (ma solo per le patenti B e A), sulla nuova licenza di guida verrà riportata come data di scadenza la data del proprio compleanno. E, pertanto, non vorrete mica passare il giorno del vostro compleanno a sbrigare queste noiose pratiche?

Ma cosa vuol dire in termini pratici la "regola del compleanno"? Facciamo un esempio pratico! Mettiamo che siete nati il 15 marzo del 1990 e avete preso la patente il 10 settembre 2008. Dopo 10 anni, ossia il 10 settembre 2018, andate a rinnovare la patente. Sul vostro nuovo documento la data di scadenza sarà il 15 marzo 2029, ossia il giorno del vostro 39esimo compleanno. Semplice, no?

Discorso diverso se, invece, avete preso la patente dopo il 2014. Infatti, in questo caso, sulla licenza comparirà già, come data di scadenza, il giorno del vostro compleanno. Quindi, mettiamo che siete nati il 18 giugno del 2000 e prendete la patente il 30 maggio del 2019. Sulla licenza di guida comparirà come data di scadenza il 18 giugno del 2029.

Rinnovo patente scaduta

Rinnovo patente scaduta

Ma vediamo cosa dovete fare di concreto per poter rinnovare la vostra licenza di guida. La prima cosa da fare è andare da un medico, che deve essere abilitato dal Ministero Dei Trasporti, portando con voi tutta la documentazione necessaria. Per sapere quali sono i documenti da portare vi consigliamo di leggere l'articolo Costo Rinnovo Patente.

A questo punto il medico vi sottoporrà ad una visita, che accerti che abbiate ancora i requisiti fisici e psichici indispensabili per poter guidare. Il medico, quindi, invierà al Ministero Dei Trasporti, per via telematica (ossia tramite PC), il certificato medico, la foto, la firma del patentato e gli estremi dei versamenti. Se la visita conferma che siete ancora idonei alla guida, il medico stamperà una ricevuta di conferma della validità.

Questa ricevuta vi sarà consegnata e vi consentirà di guidare per 60 giorni sul territorio italiano, fino alla consegna della nuova patente. Insomma, sostituirà temporaneamente la vostra licenza di guida. A questo punto non serve far altro che aspettare che la nuova licenza vi arrivi a casa tramite posta assicurata con spese a carico del destinatario, di circa 7 euro (da pagare direttamente al postino). Ma quali sono i documenti da portare dal medico? Vediamolo subito!

Documenti rinnovo

Al momento della visita occorre portare:

  • l'attestato di versamento di 10,20 € sul Conto Corrente Postale n. 9001, intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
  • l'attestato di versamento di 16,00 € sul Conto Corrente Postale n. 4028;
  • l'attestato di versamento per la visita medica (è necessario chiedere al proprio medico l'intestatario del versamento e la cifra);
  • la patente di guida;
  • un documento di identità, se la patente è già scaduta;
  • il codice fiscale;
  • due fototessere in formato jpg;
  • occhiali o lenti a contatto, se si è affetti da limitazioni visive correggibili con lenti;
  • un'autocertificazione, se si è affetti da una particolare patologia.

Quindi, ricapitolando, la prima cosa da fare è andare all'ufficio postale, dove troverete i bollettini, già precompilati, da pagare. A questo punto andate da un fotografo per farvi fare due fototessere e, infine, muniti di documenti (ossia carta d'identità, codice fiscale ecc.) andate da un medico abilitato. Se la visita dà esito positivo nel giro di 7 giorni avrete la vostra nuova licenza di guida. Semplice, no?

Medici abilitati

Ma come è possibile sapere quali sono i medici che sono abilitati a fare questa procedura? Semplice, basta consultare l'elenco dei medici certificatori presenti sul sito del Ministero Dei Trasporti. Quindi se, ad esempio, avete pensato di fare la visita presso il vostro medico di famiglia, basterà vedere se il suo nome compare in questo elenco. In linea generale, sono medici certificatori quelli di:

  • Polizia di Stato;
  • Carabinieri;
  • Forze armate;
  • Guardia di Finanza;
  • Vigili del Fuoco;
  • Aeronautica Militare;
  • Ferrovie dello Stato;
  • Corpo forestale;
  • A.S.L.

Rinnovo patente ASL

Come detto pocanzi, quindi, è possibile rinnovare la licenza di guida anche presso l'Asl (ossia l'Azienda Sanitaria Locale). Vediamo, dunque, come procedere in questo caso. Innanzitutto occorre recarsi all'ASL per prenotare la visita medica e, se preferite non avere sorprese, per chiedere il prezzo della visita stessa. Già possiamo anticiparvi, comunque, che il prezzo oscilla fra i 20 ed i 50 euro in base alla regione.

A questo punto occorre procurarsi tutti i documenti di cui abbiamo parlato poco fa. Ciò vuol dire recarsi alle Poste per fare i versamenti, andare dal fotografo per le fototessere ecc. Al momento della visita dovrete portare con voi gli attestati di versamento, le foto, la patente e la carta d'identità (se la patente è già scaduta), ossia tutti i documenti di cui abbiamo parlato prima.

A questo punto il dottore vi rilascerà un documento sostitutivo che vi consentirà di guidare, ma solo in Italia, fin quando vi arriverà a casa tramite posta la nuova licenza. Anche in questo caso le spese di spedizione di circa 7 euro sono a carico del destinatario, cifra da pagare direttamente al postino. Insomma la procedura è abbastanza semplice ma attenzione ai tempi. Spesso la data della visita non è vicina e, pertanto, se preferite rivolgervi all'ASL meglio procedere per tempo.

Rinnovo patente Motorizzazione

Molti sono quelli che ci hanno contattato per chiederci se la visita medica può essere fatta anche presso la Motorizzazione Civile. La risposta è "si". Naturalmente i documenti e i bollettini sono gli stessi di cui abbiamo parlato sopra ed anche la visita medica va prenotata prima. Pertanto, se avete deciso di farla presso la Motorizzazione vi consigliamo di contattare la struttura per prendere un appuntamento.

Rinnovo patente Aci

Rispetto alle due metodogie appena descritte (ossia quella all'ASL e quella alla Motorizzazione) rivolgersi all'Aci vi farà risparmiare molto tempo, anche se il costo è leggermente più alto. Infatti, spesso, non è necessaria neanche la prenotazione della visita medica e tutte le pratiche saranno svolte direttamente dall'ACI. Ciò vuol dire che non dovrete neanche andare all'ufficio postale per pagare i bollettini.

Tutto ciò che dovrete fare, in questo caso, è contattare l'ufficio per chiedere se la prenotazione è obbligatoria e, se preferite, per chiedere un preventivo. Alla visita medica basterà portare la patente e due fototessere e loro faranno tutto il resto. Da sottolineare, inoltre, che spesso i soci Aci hanno degli sconti per procedure come queste. Fantastico, no? Per ulteriori informazione sui costi vai a Costo Rinnovo Patente.

Conclusione

Insomma il rinnovo della patente B può essere svolto in molte strutture, anche se la procedura di base, e tutta la documentazione necessaria, resta la stessa. In questo articolo abbiamo cercato di fare quanta più chiarezza possibile sull'argomento ma qualora dovessero sorgervi ulteriori dubbi non esitate ad esporci i vostri problemi commentando qui in basso. Faremo tutto il possibile per esservi d'aiuto. Promesso!

Autore: Valentino Nufrio - Aggiornato il 2018-10-23 07:14:49 - Inserisci un commento
Commenti
Adriano
Scritto il 16-01-2014 05:45:50

Sono contento che ci vogliano solo sette giorni ma l'idea di cacciare questi soldi in più non lo trovo proprio giusto. Ogni cosa che fanno sembra una buona scusa per aumentare i costi. La nuova procedura utilizzata essendo fatta online avrebbe dovuto far risparmiare secondo me. Ora non sò se avvalermi del vecchio metodo oppure tagliare la testa al toro e procedere in questo modo visto che fino alla fine di gennaio si può fare con entrambi i metodi.

Mario G
Scritto il 16-01-2014 22:38:38

Anch'io non sono d'accordo, peraltro ho dovuto pagare per una visita medica molto ma molto approssimativa, non mi ha detto quasi niente e alla fine ho dovuto anche pagato. Meno male che si fa una volta ogni dieci anni. Alla fine il mio documento, ormai usurato e anche mezzo rotto, aveva proprio bisogno di essere cambiato.

Lascia un Commento
Per procedere con l'inserimento del commento devi accettare le Condizioni d'uso e confermi di aver letto la Normativa sulla privacy.